Le palpebre sono composte da due piaghe di pelle sottile e servono per scopi molto importanti. Proteggono gli occhi da secchezza, corpi estranei e tensione emotiva. Durante il sonno, diffondono le lacrime uniformemente intorno agli occhi per mantenerle idratarle, aiutarle a ringiovanire bloccando la luce e a tenere fuori detriti e polvere.

La palpebra superiore è collegata a un muscolo che la aiuta a tenerla in posizione e a spostarla su e giù per coprire e scoprire l’occhio. Un muscolo più piccolo e di supporto contribuisce in questo processo. Inoltre, un altro muscolo sotto la pelle del sopracciglio lavora per sollevare le palpebre dall’alto.

La debolezza o un danno in uno o tutti e tre questi muscoli o tendini possono far cadere la palpebra. In casi più estremi questo può portare a problemi di vista, inestetismi o condizioni cliniche aggiuntive. Questa condizione è nota come blefaroptosi, dalla parola greca ptosi che significa cadere.

Palpebre cadenti: 5 esercizi utili

Se inizi a notare occhi più rilassati e stanchi e palpebre pesanti, potrebbero esserti utili degli esercizi per rinforzare la muscolatura.

Non esistono studi specifici in merito, ma i professionisti affermano che utilizzare più spesso un qualsiasi muscolo ne può contrastare gli effetti della debolezza e del deterioramento, con conseguente maggiore forza muscolare e un aspetto migliore dell’area allenata.

Riscaldamento

Detergere, riscaldare e massaggiare con delicatezza le palpebre cadenti ha dimostrato di aumentare la circolazione sanguigna e le risposte nervose. Questo prepara le palpebre per un allenamento intenzionale, rendendo i muscoli più morbidi e più flessibili.

Stimolazione muscolare di base

La sola stimolazione diretta può aiutare a ridurre la ptosi, sia attraverso il movimento concentrato dell’occhio, sia attraverso l’uso di un dispositivo stimolante come uno spazzolino da denti elettrico.

La pressione meccanica forza una reazione nei piccoli muscoli della palpebra. Dedica diversi minuti ogni giorno allo stimolo delle palpebre, anche se decidi di provare più di un metodo ogni volta.

Allenamento di resistenza

Forzare le palpebre ad allenarsi ogni ora può migliorare la caduta delle palpebre. Puoi lavorare i muscoli sollevando le sopracciglia, posizionando un dito al di sotto e sollevandole per diversi secondi alla volta mentre provi a chiuderle.

Questo crea una resistenza simile al sollevamento pesi. I battiti di ciglia e la forzatura funzionano anche con la muscolatura delle palpebre.

Yoga occhi Trataka

Pensato per la salute generale degli occhi e il miglioramento della vista, l’esercizio yogico dell’occhio Trataka è rinomato tra la comunità ayurvedica. Poiché il movimento degli occhi è connesso al movimento delle palpebre, questo esercizio potrebbe certamente tornarti utile.

Per praticare questo metodo, fissa gli occhi con le palpebre cadente su un oggetto specifico senza distogliere lo sguardo, il più a lungo possibile. Sentirai i muscoli degli occhi lavorare con la tua concentrazione.

Benda

Se solo una delle palpebre è cadente, si tende a usare l’altro occhio per fargli fare compiti più difficili, proprio come faresti se hai un arto ferito. Se ti fa male un braccio, userai l’altro per afferrare un oggetto pesante. Il meccanismo è lo stesso.

Per assicurarti che la palpebra più debole faccia il maggior esercizio naturale possibile, prova a coprire il tuo occhio sano con una benda. Ciò significa che eseguirai alcuni esercizi durante il giorno senza nemmeno rendertene conto.

Palpebre cadenti: 5 rimedi naturali

Il cedimento delle palpebre è un problema un po’ più serio di quanto possa sembrare. Non solo ti fa sentire più vecchio, ma può anche portare a malattie più gravi e al deterioramento della vista.

Per prevenire problemi agli occhi causati dalle palpebre cadenti, abbiamo raccolto alcuni consigli e rimedi molto utili che puoi facilmente usare ogni giorno a casa.

Bustine di camomilla

La camomilla ha proprietà antinfiammatorie che aiutano a curare la ptosi.

Dopo aver preparato un tè alla camomilla, raffredda due bustine e mettile sugli occhi per 15-20 minuti. Se ti anticipi e metti le bustine in frigorifero, quando farai l’impacco avrai anche un piacevole effetto rinfrescante.

Albumi

Gli albumi rassodano la pelle. Assicurati che la pelle delle palpebre sia pulita e asciutta e applica una piccola quantità di albume su di esse e attendi che sia asciutto. Quindi lavalo via con acqua fredda. Sarai immediatamente in grado di vedere i risultati.

Ghiaccio

Il ghiaccio restringe i vasi sanguigni e riduce il rilassamento delle palpebre.

Devi solo applicare dei cubetti di ghiaccio sulle palpebre, vedrai gli effetti in brevissimo tempo.

Uva

L’uva contiene elementi che impediscono o rallentano il processo di invecchiamento cellulare. Non trascurare la sua importanza e aggiungila alla tua alimentazione di ogni giorno!

Infine, dormi bene

Se non dormi abbastanza, sarai stressato e i tuoi occhi ne risentono. Ciò aumenterà il rischio di ritrovarti le palpebre cadenti. Per evitarlo, vai a letto prima e dormi tutte le ore di cui hai bisogno per sentirti fresco e riposato.