In un periodo come quello invernale, caratterizzato da influenze e picchi di epidemie, è molto importante rafforzare le difese immunitarie. Questo aiuta non solo l’organismo ad affrontare meglio la stagione invernale, ma preserva il corpo per tutto il periodo dell’anno.

Come funziona il sistema immunitario

Il sistema immunitario, è una vera meraviglia del corpo umano.
È infatti specificatamente sviluppato per proteggere l’organismo da tutti quegli agenti esterni che possono comprometterne la funzionalità e l’integrità.

Si tratta di una vera e propria rete di componenti, che vanno dalle cellule ai neurotrasmettitori e ai segnali che veicolano.
Il sistema immunitario si mette in allerta quando un qualunque elemento (chiamato patogeno cioè portatore di malattia e dolore) minaccia la sua sopravvivenza.

Quando ciò accade si predispone con le proprie difese naturali per resistere a quello che è un vero e proprio attacco biologico.
Affinché però il sistema immunitario riconosca quegli elementi minacciosi, che possono essere virus o batteri, deve poterli differenziare dai microrganismi che normalmente vivono in simbiosi con il corpo.

Si pensi ala flora batterica presente nell’intestino, che non solo non è dannosa, ma svolge un ruolo importantissimo per le corrette funzionalità intestinali.
Se invece il sistema immunitario, per qualche ragione, va in tilt, comincerà ad attaccare le sue stesse cellule, provocando malattie autoimmuni o stati patologi potenzialmente letali come il cancro.

Si capisce quindi come sia fondamentale mantenere il sistema immunitario in buona attività, e come sia importante allo stesso tempo aumentare le stesse difese immunitarie.

Cosa indebolisce il sistema immunitario

Ci sono vari fattori che possono compromettere il sistema immunitario e la sua naturale funzione di protezione.

  • Certamente lo stress può essere indicato come principale causa di questo indebolimento. In situazioni di stress il corpo può essere immaginato come un ponte che debba sostenere il passaggio di molti autocarri.

    L’esempio viene usato spesso quando si parla di stress, e rende molto bene lo stato di sovraccarico e di peso a cui viene sottoposto il fisico se una situazione di superlavoro (inteso come fisico o mentale) si prolunga per troppo tempo. Il primo meccanismo che si attiva, è in realtà, del tutto naturale e anzi attesta quanto l’organismo sia perfetto.

    Quando ci si trova infatti in una condizione di stress, perché ad esempio si sta preparando una gara molto importante o ci sono dei problemi in famiglia, il sistema immunitario si attiva per proteggersi. Questa attivazione però non può durare all’infinito, e se in un periodo limitato di tempo la causa dello stress non cessa, si entra in quella fase chiamata ‘distress’. A quel punto il sistema immunitario, come un ponte, crolla letteralmente sotto un peso insostenibile;
  • alcune malattie possono indebolire il sistema immunitario per lo stesso principio. Si immagini ad esempio di contrarre una brutta influenza. Il sistema immunitario si attiva e protegge il corpo, tuttavia lo fa a proprie spese e si indebolisce nello sforzo. Il corpo sarà protetto, perché l’influenza passerà, ma il sistema dovrà essere reintegrato. È per questo che dopo un malanno in genere si tende ad assumere integratori e probiotici;
  • al contrario, l’uso esagerato di farmaci per sconfiggere alcune malattie può stressare il sistema immunitario in maniera importante. È il caso in particolare degli antibiotici, che dal loro stesso nome, si caratterizzano per essere deleteri per la sopravvivenza di agenti patogeni ma anche di quelli sani, specialmente nell’intestino;
  • si è parlato all’inizio della stagione fredda. Anche un normale cambio di stagione (ad esempio dalla primavera all’autunno), può indebolire le difese naturali.

Ci sono poi delle minacce che prendono la forma di alimentazione scorretta e riposo discontinuo. Si potrebbero sottovalutare questi fattori, che invece si rivelano essere fondamentali.

Ci sono molte evidenze in tal senso, che mostrano come fare poco esercizio fisico e dormire male, sia direttamente collegato a stati di malattia e di esaurimento.Anche mangiare in modo scorretto, come chi assume proteine in eccesso, può stressare il sistema immunitario.
Infine, l’età certamente è un fattore inevitabile (ma comunque che si può limitare) che abbassa le difese naturali dell’organismo.

Come aumentare le difese immunitarie

Rafforzare le difese immunitarie è importantissimo per aiutare il corpo a svolgere il suo lavoro.

Molti sono i modi in cui si può fare, ma la prima cosa è di certo modificare in senso positivo tutte quelle abitudine scorrette di cui abbiamo parlato prima.
Il cibo è un valido alleato per aumentare le difese, e molti sono gli alimenti che apportano sostanze benefiche, come:

  • frutta
  • verdure
  • fermenti lattici
  • cereali integrali
  • pomodori
  • frutta secca.

Al contrario ci sono alimenti e bevande che sarebbe bene evitare in quanto affaticano l’organismo e sono direttamente collegate alla circolazione dei radicali liberi, principali nemici del benessere e responsabili dell’invecchiamento cellulare precoce. Si tratta di:

  • alcool
  • grassi saturi
  • troppa carne, specialmente rossa
  • troppi formaggi specialmente non freschi.

Anche l’attività fisica è importante per mantenere integre le difese.
Naturalmente si parla di un’attività moderata ma costante, come potrebbe essere fare una corsa di una mezz’ora ogni giorno o nuotare 2 o 3 volte la settimana.

Al contrario, uno sforzo fisico intenso può fare male. Inoltre, mantenere il peso corporeo nei giusti limiti protegge il cuore e il sistema circolatorio, con grande beneficio di tutto l’organismo.
Anche il fumo rappresenta un fattore da evitare assolutamente, così come il poco riposo che, come abbiamo visto, è uno dei fattori che può causare lo stress e quindi minare le difese.

A questo punto è importante citare anche gli integratori naturali, che possono aiutare sensibilmente l’organismo.
Se infatti le abitudini di vita sane non bastano, perché magari c’è un periodo particolarmente difficile da affrontare, alcune sostanze naturali (al posto dei farmaci) possono aiutare.

È quello che vedremo nel prossimo paragrafo, nel quale parleremo di un utilissimo integratore del tutto naturale.

Un prodotto specifico per rafforzare le difese immunitarie: Swisse integratore

A volte si ha bisogno di un piccolo aiuto del tutto naturale. In questo caso le piante cosiddette ‘officinali’ e le erbe da cui vengono estratti i principi nutrizionali utili, sono un modo sicuro e privo di effetti collaterali per fare del bene al proprio corpo.

È il caso di ‘Swisse difesa immunitaria’ che puoi trovare in offerta su Amazon:

Questo integratore, disponibile in comode compresse, contiene innanzitutto la Vitamina C, preziosa per combattere proprio i radicali liberi. Ha inoltre una formulazione che integra molti minerali essenziali con l’echinacea, nota per il suo effetto stimolante proprio sul sistema immunitario.

Non è necessario attendere di ammalarsi per assumere questi integratori.
Come si è detto infatti esistono dei naturali momenti stressogeni per il corpo, che possono essere ad esempio i cambi di stagione.

In autunno, tanto per citare uno dei possibili effetti dello stress associato a questi momenti, cadono molti capelli.
Il corpo si rigenera ed ha bisogno di tutto l’aiuto possibile per sostenersi.
In questo sono determinanti i minerali come il rame e lo zinco, contenuti anch’essi nel prodotto indicato.

I cambi di stagione, e la stagione fredda in particolare, possono però dare origine anche a malanni cosiddetti ‘stagionali’, come influenze o raffreddori che possono debilitare.

In questi stati si è anche più soggetti a contrarre infezioni e virus, e questa suscettibilità è aumentata dall’abitudine, naturale, di chiudersi in ambienti affollati. Le sostanze naturali contenute in Swisse difesa immunitaria servono a creare una barriera protettiva.