Da qualche tempo a questa parte sembra che il tuo migliore amico non faccia altro che lamentarsi incessantemente, ti chiama spesso per raccontarti dei suoi problemi, di come vanno male le sue giornate e di quanto la sfortuna sembra perseguitarlo.

Tutto questo invade il tuo spazio personale con un flusso costante di negatività, lasciando poco o niente per la tua vita emotiva.

E, ovviamente, il tuo amico sembra non capirlo e si rifiuta di smettere questi fastidiosi comportamenti.

Lo capisco, è difficile essere positivi e produttivi quando hai qualcuno che si lamenta tutto il giorno sotto le tue orecchie. I lamentatori cronici credono che il mondo intero voglia prenderli a calci, ma la verità è che neanche loro sanno il motivo per cui si lamentano così tanto e perché.

Ecco per te alcuni suggerimenti validi per gestire chi ha un debole nell’informare tutti sulle proprie difficoltà personali, spesso arricchendo la conversazione con più dramma del necessario.

La differenza tra persone negative e persone che si lamentano sempre, sono due cose diverse!

Quando qualcuno si lamenta sempre, è facile pensare che abbia una visione distorta della vita, allo stesso modo di un pessimista. Ma non è così. Chi si lamenta sempre non ha affatto una visione negativa del mondo che li circonda, ma vogliono farti sapere che nulla potrà mai essere abbastanza positivo per loro. Schiariamoci le idee.

  • ottimista: bicchiere mezzo pieno
  • pessimista: bicchiere mezzo vuoto
  • persona lamentosa: bicchiere leggermente scheggiato che trattiene dell’acqua non abbastanza fresca, probabilmente perché si tratta di acqua del rubinetto mentre lui ha richiesto quella in bottiglia. Inoltre, c’è anche una macchia sul fondo del bicchiere e ciò significa che il vetro non è stato pulito in modo corretto. Morale della favola? Lui finirà con il dirti che tornerà a casa con un bel virus e con la classica domanda, ma perché succedono sempre a me?

Sì, hai comunque ragione. Le persone negative sono notoriamente difficili da affrontare, ma il lamento continuo richiede un approccio separato. Infatti, loro non si vedono come persone negative. Nella loro mente è il mondo a essere negativo e loro non fanno altro che reagire di conseguenza, ovviamente nel modo più sbagliato possibile.

Chi si lamenta sempre possono infine essere persone relativamente positive. Il problema è che non sanno come esprimersi in una luce positiva. Queste persone vanno affrontate in un altro modo, più soft.

Consigli per rapportarsi con i lamentatori cronici

È importante considerare innanzitutto che non puoi cambiare il comportamento di qualcuno da solo. Chi si lamenta sempre, è lui l’unico che ha quel potere. Ciò che tu puoi controllare è come gestirli nel tempo. Ecco alcuni suggerimenti per salvare parte della tua sanità mentale e non perdere la pazienza lungo la strada.

Non dirgli mai “le cose non vanno poi così male!”

I lamentatori cronici stanno cercando un supporto, non qualcuno che dica loro che si sbagliano. Cercare di rallegrarli non li aiuterà a vedere cosi può fare per migliorare le cose. Evita ogni tipo di strategia di incoraggiamento.

Allo stesso modo, non affermare che stanno reagire in modo esagerato a ciò che li preoccupa. Questo potrebbe portarli a trovare altre cose di cui lamentarsi, per convincerti che le cose vanno davvero male, proprio come stanno dicendo. E ora, invece di ascoltare solo un lamento, te ne ritroverai addosso una incontenibile valanga.

Non lamentarti mai di chi si lamenta sempre

È una pessima idea lamentarsi di loro. So che può essere difficile non farlo quando la tua pazienza sta per superare il limite, ma a un certo punto sarai tu a diventare un tipo lamentoso. Questo può essere particolarmente dannoso, ti si ritorcerà certamente contro e, soprattutto, ti stai comportando in un modo che a te non piace.

Unirti al lamento non è neanche così utile come sembrerebbe. Potresti sì pensare di confermare il loro lamento, ma puoi anche aumentare la probabilità che il problema di cui si lamentano non verrà mai risolto. Penseranno che quel determinato problema non riguarda solo loro, quindi potrebbe benissimo occuparsene qualcun altro, magari tu.

Inoltre, li stai incoraggiando a continuare a lamentarsi. Ricorda, nessun tipo di lamentela è la risposta giusta al lamento.

Se diventa troppo, metti dei paletti

Per rispondere quindi alla domanda, ascoltare una persona che si lamenta sempre fa male? La risposta è sì, fa male. È frustrante sentire le stesse lamentele più e più volte, mentre i consigli vengono sempre respinti. Diventa quindi importante stabilire dei limiti da non superare. Non sei tu il responsabile della felicità e del benessere degli altri. Quando le cose vanno troppo oltre, dagli un limite.

Sii rigido mentre imponi questo cambiamento e mantieni un atteggiamento positivo. I lamentatori cronici sapranno che non sei arrabbiato e, forse, potrebbero rendersi conto che le loro lamentele sono davvero andate troppo oltre.

Inoltre, se ne hai la possibilità, evita di parlare con persone palesemente lamentose. Non c’è motivo di perdere tempo con una persona che ti rende costantemente infelice. Persone del genere possono trasformare una fantastica giornata in un qualcosa di negativo in pochi minuti. Ne vale la pena?