La dermatite seborroica è causata da una risposta autoimmune e non è contagiosa. Considerata una forma cronica di eczema, appare sul corpo dove si trovano molte ghiandole che producono olio (ghiandole sebacee) come la parte superiore della schiena, il naso e i capelli.

La causa esatta della dermatite seborroica è ancora sconosciuta, ma si sa di certo che sono coinvolti geni e ormoni.

Si tratta di una condizione che può colpire persone di qualsiasi età, inclusi i bambini. Tuttavia, colpisce più comunemente gli adulti di età compresa tra i 30 e i 60 anni e i bambini di età inferiore ai 3 mesi.

Dermatite seborroica: le cause

Come anticipato, le cause della dermatite seborroica sono sconosciute. Oltre ai geni e agli ormoni anche i microrganismi come il lievito che vivono sulla pelle naturalmente possono contribuire. A differenza di molte altre forme di eczema, la dermatite seborroica non è la conseguenza di un’allergia.

Le persone con determinate malattie che colpiscono il sistema immunitario (HIV, AIDS) e il sistema nervoso (morbo di Parkinson, ecc.), sono ritenute ad aumentato rischio di sviluppare questa fastidiosa condizione della pelle.

I fattori scatenanti più comuni ad ogni modo includono:

  • stanchezza e fatica
  • cambiamenti ormonali
  • malattia
  • detergenti, solventi, prodotti chimici e saponi aggressivi
  • clima freddo e secco
  • alcune tipologie di farmaci

può anche colpire persone affette da alcolismo, acne, epilessia e problemi di salute mentale come depressione e disturbi alimentari.

La dermatite seborroica non è contagiosa.

Dermatite seborroica rimedi: farmaci e trattamenti homemade

Il trattamento si concentra sull’allentamento della scala, sulla riduzione dell’infiammazione e del gonfiore e sul calmare la sensazione di prurito.

In casi lievi, una crema antimicotica topica o uno shampoo dedicato possono essere sufficienti per controllare i sintomi.

Dermatite seborroica: rimedi naturali

Questi dipendono dal tipo di pelle e dalla sensibilità. Quando si tratta di soluzioni naturali, non esiste un’opzione unica per tutti. Ecco alcuni rimedi naturali che aiutano a tenere a bada i sintomi e curare le riacutizzazioni.

  • buona cura della pelle

è consigliabile mantenere pulite le aree interessate, soprattutto del viso, lavando ogni giorno con acqua e sapone.

Cerca di ottenere molta luce solare, può fermare la crescita del lievito che infiamma la pelle durante una fase di riacutizzazione della condizione.

Per i sintomi del cuoio capelluto, per gli adulti è l’ideale utilizzare uno shampoo antiforfora che contiene catrame di carbone, acido salicilico, solfuro di selenio o zinco piritione.

Ecco alcuni prodotti utili come shampoo appositi:

OffertaBestseller No. 1
Restivoil Complex Antiforfora Olio-Shampoo per Cute Sensibile e per Capelli Normali e Grassi, senza...
  • Caratteristiche: azione specifica antiforfora, consigliato anche come coadiuvante nel trattamento degli stati seborroici per la cura della dermatite seborroica
Bestseller No. 2
  • olio di pesce

ricco di acidi grassi omega-3, è noto per le sue proprietà anti-infiammatorie. Studi scientifici lo dimostrano, l’assunzione di integratori a base di olio di pesce provoca una riduzione dei sintomi cutanei di varie condizioni infiammatorie della pelle.

L’olio di pesce è sicuro, a condizione che sia assunto come indicato. Le madri che allattano dovrebbero essere consapevoli che l’assunzione aumenta il livello di acidi grassi omega-3 nel latte materno. Non assumetelo senza prima aver consultato il proprio medico.

  • aloe vera

ha proprietà anti-infiammatorie ed è efficacie nel trattamento della dermatite seborroica. L’aloe vera aiuta anche a sopprimere le riacutizzazioni e ridurne la gravità.

Non somministrare l’aloe vera a bambini di età inferiore ai 10 anni senza prima aver discusso sicurezza e dosaggio con un medico.

L’aloe vera viene anche utilizzata per trattare la costipazione, quindi potrebbe avere effetti collaterali come: crampi addominali, diarrea, scolorimento delle urine.

L’uso topico di aloe vera può aiutare a gestire arrossamenti e pruriti. Prima di usarla sulla pelle, controlla le allergie applicando una piccola quantità su un punto della pelle sana di dimensioni ridotte. Se non vi è alcuna reazione entro 12-24 ore, l’uso topico è da considerarsi sicuro.

  • probiotici

possono rafforzare il sistema immunitario e ridurre le risposte infiammatorie in tutto il corpo.

Non somministrare ai bambini di età inferiore a 1 anno alcun prodotto contenente probiotici come yogurt o integratori orali. Non sono stati studiati gli effetti per i bambini molto piccoli, non è quindi considerato sicuro proporli come trattamento per i più piccini.

  • olio dell’albero del tè

è stato a lungo studiato come trattamento per molte condizioni della pelle. Ha proprietà antibatteriche, antimicotiche e anti-infiammatorie.

L’uso topico dell’olio dell’albero del tè è sicuro, ma dovrebbe essere diluito con un olio vettore come l’olio di cocco o olio di oliva.

Mescolare 3-5 gocce di olio di albero del tè in una tazza di olio vettore prima dell’applicazione. Ciò può aiutare a ridurre il prurito e promuovere la guarigione di chiazze cutanee squamose.

  • altri oli essenziali

l’olio di enotera, l’olio di borragine e l’olio di semi di ribes nero contengono proprietà che possono aiutare a trattare i sintomi della dermatite seborroica, prurito e rossore. Questi oli devono essere diluiti con un olio vettore prima dell’applicazione.

L’uso di oli essenziali in bambini piccoli, neonati, donne in gravidanza e madri in stato di allattamento non è stato studiato a fondo. Si raccomanda quindi di utilizzarli solo sotto l’accordo del medico. Gli oli essenziali non devono essere ingeriti e devono essere utilizzati solo per via topica o per mezzo di un diffusore.

Dermatite seborroica: farmaci

Nei casi più gravi si potrebbe ricevere una prescrizione per un farmaco corticosteroide lieve, per calmare anche l’infiammazione. Usa i corticosteroidi topici solo come indicato, ossia quando la dermatite seborroica è attiva.