È vero che il cortisone fa ingrassare? Perché? Ecco come prevenire l’aumento di peso e gonfiore.

Il cortisolo è un ormone prodotto dalle ghiandole surrenali. Oltre a produrre quella sensazione di “combatti o scappa” che sentiamo quando siamo sotto stress, il cortisolo ha anche l’importante funzione di ridurre l’infiammazione nel corpo.

È la forma attiva del cortisone che è un corticosteroide insieme a prednisone, prednisolone, idrocortisone e budesonide.

Sono farmaci altamente efficaci nel ridurre l’infiammazione, ma portano anche alcuni effetti collaterali. Uno di questi è l’aumento di peso. Ecco perché ingrassiamo quando assumiamo cortisone e cosa possiamo fare a riguardo.

Cortisone: a cosa serve

Come accennato, il cortisone aiuta a ridurre l’infiammazione e le risposte immunitarie. Può anche essere usato come terapia sostitutiva per alcuni ormoni. È un farmaco utilizzato per trattare quindi diverse condizioni, tra le quali:

  • insufficienza surrenalica
  • artrite (artrosi e artrite reumatoide)
  • condizioni allergiche
  • asma
  • colite ulcerosa
  • anemie
  • lupus
  • condizioni della pelle (psoriasi).

Cortisone: come funziona

Il cortisone appartiene a una classe di farmaci chiamati glucocorticoidi. Una classe di farmaci è un gruppo di medicinali che funzionano in modo simile. Questi vengono spesso utilizzati per trattare condizioni similari.

Stiamo parlando di un farmaco steroideo che aiuta a ridurre il gonfiore e l’infiammazione nel corpo. Funziona bloccando il rilascio di molecole che causano l’infiammazione stessa. Ciò impedisce anche al corpo di avere una risposta immunitaria.

Perché il cortisone fa ingrassare?

Gli steroidi hanno alcuni effetti collaterali, incluso l’aumento di peso ed è anche quello più avverso. Questo è causato da un’alterazione dell’equilibrio elettrolitico e dell’acqua del corpo, nonché del metabolismo. In breve, si sfasa tutto: il modo in cui il corpo usa e immagazzina i lipidi, gli aminoacidi, i carboidrati, le proteine e il glucosio. E questi fattori ci portano a ingrassare causando:

  • aumento della sensazione di appetito
  • ritenzione idrica
  • cambiamenti nel modo in cui il corpo immagazzina il grasso.

Chi assume cortisone nota un aumento del grasso addominale, del viso e del collo. E anche se possiamo controllare con successo l’aumento di peso indotto dal cortisone, sembriamo ugualmente più pesanti proprio a causa di questa ridistribuzione dei grassi.

Quanto e se ingrasseremo dipende da molti fattori tra cui il dosaggio e la durata della cura. In generale, maggiore è la dose di cortisone e più a lungo lo assumiamo, più è probabile che la pancia si gonfi.

La buona notizia è che una volta che smettiamo di prendere il cortisone e il corpo si riadatta, il peso diminuisce. Ciò non avviene comunque subito, ci vogliono dai sei mesi a un anno.

Come prevenire l’aumento di peso indotto dal cortisone

Il primo passo è parlare con un medico. A seconda del farmaco che stiamo assumendo e del disturbo che stiamo trattando, potremo avere diverse opzioni terapeutiche.

Il professionista può raccomandare un programma di dosaggio differente o una diversa forma farmacologica. Per esempio, per chi soffre di asma può essere consigliato un medicinale per inalazione che prende di mira direttamente i polmoni, a differenza di una pillola che invece può avere effetti su tutto il corpo.

Non si smette mai l’assunzione di un medicinale senza l’assistenza di un medico. Il cortisone è un farmaco potente che deve essere ridotto in modo graduale. Fermarlo bruscamente può portare a gravi complicazioni di salute come rigidità muscolare, dolori articolari e febbre, per non parlare di possibili ricadute dei disturbi che si stava cercando di tenere a bada.

Per frenare l’aumento di peso, possiamo usare le stesse strategie che si usano per controllare i chili di troppo in generale:

  • scegliere alimenti che riempiono la pancia ma a basso contenuto calorico (frutta e verdura fresca)
  • eliminare la fame facendo cinque piccoli pasti al giorno
  • scegliere carboidrati complessi ricchi di fibre e più lenti da digerire rispetto a quelli raffinati (pasta e riso integrale)
  • includere una fonte di proteine a ogni pasto (carne, formaggio, legumi, ecc.). I pasti che contengono 25-30 grammi di proteine sono più efficaci nel frenare l’appetito e nel controllare il peso
  • bere acqua può effettivamente bruciare calorie
  • fare attività fisica. Difficile da fare se non ci sentiamo bene, ma possiamo optare per andare in palestra con un amico o per fare una qualsiasi attività che ci piace.

Il cortisone fa ingrassare, sì, lo abbiamo visto, ma è anche straordinariamente efficace nel trattamento di alcune condizioni infiammatorie. Cerchiamo quindi di prevenire l’aumento di peso prima che diventi un problema.